La più antica pasticceria
dell' Alto Adige

Nell'anno 1845 la facoltosa bolzanina Anna Staffler compra al suo giovane sposo Alois Hofer, fornaio di Laion, la casa in via Fleischer n.138, il che costituisce la base per una lunga dolce tradizione di famiglia: la pasticcieria Hofer di Bolzano. La casa esiste tuttora e si trova qui nell' odierna via Museo n.4.

Ad Alois Hofer seguì come pasticcere uno dei sui 16 figli: Rudolf. Insieme a sua moglie Magdalena Kienlechner gestì la pasticceria, finchè non subentrò loro figlio Max, tornato pasticcere da Vienna, capitale dei dolci. Continuò il lavoro paterno assieme a sua moglie Luise Mayrgründter. Essendo loro figlio Rudi rimasto per sempre sui campi di guerra, toccò invece alla figlia Christine portare avanti l'attivita famigliare.

Oggi la pasticceria viene gestita da suo figlio Christian, maestro pasticcere anche lui, insieme alla moglie Margit. Ma la dolce storia di arte pasticcera e café non finisce qui: con il figlio Hannes la sesta generazione si prepara a portare avanti la tradizione famigliare.

"Meine Eltern", ritratto dei fondatori Alois Hofer e Anna Staffler, pitturato da loro figlio Gottfried Hofer.

"Meine Eltern", ritratto dei fondatori Alois Hofer e Anna Staffler, pitturato da loro figlio Gottfried Hofer.

Vista della facciata della pasticceria ca.1860

Vista della facciata della pasticceria ca.1860